rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Manoppello

Manoppello Scalo, uomo bloccato in un sottopasso allagato

Il maltempo sta creando disagi anche a Manoppello, dove ieri pomeriggio si è sfiorata la tragedia. Una nostra lettrice, infatti, segnala che un uomo è rimasto bloccato in un sottopassaggio allagato

Il maltempo sta creando disagi anche a Manoppello, dove ieri pomeriggio si è sfiorata la tragedia. Una nostra lettrice, infatti, segnala che "intorno alle 16:15 è capitata una situazione atroce a un mio amico che abita a Manoppello Scalo in zona Dayco, di frequente passaggio visti gli operai che lavorano lì e fanno turni tra mattina e notte".

"Nel pomeriggio questo mio amico è uscito di casa. Proprio lì, nelle vicinanze, c'è un sottopassaggio, ampio e abbastanza lungo, che lui percorre da circa 10 anni. Da lontano aveva notato che c'era dell'acqua mista a fango, ma non poteva immaginare la profondità, data l'ampiezza di questo sottopasso".

L'uomo è stato tratto in inganno da un semplice ragionamento: se il sottopasso fosse stato pericoloso e inagibile, l'avrebbero transennato. Così, dato che non c'erano sbarramenti di alcun tipo, si è inoltrato al suo interno senza preoccupazioni. E qui è iniziato il dramma.

"In men che non si dica - spiega la lettrice - si è ritrovato nel centro del sottopasso con la macchina che prendeva acqua, sportelli bloccati e ovviamente panico che aumentava. Per fortuna è riuscito ad aprire il finestrino e a uscire da lì".

L'acqua fredda arrivava al busto dell'uomo, che con fatica ha nuotato verso l'uscita; alcuni operai che erano lì vicino lo hanno visto e hanno chiamato subito i soccorsi. Sul posto sono arrivati i pompieri, l'ambulanza e la polizia municipale. Quest'ultima, secondo quanto riferito dalla nostra lettrice, ha rimproverato il giovane per la sua scarsa 'prudenza'. La donna, invece, rimprovera a sua volta ai vigili urbani "il loro mancato provvedimento a una situazione alquanto pericolosa".

Intanto i pompieri hanno cercato di tirare fuori la macchina e di aspirare l'acqua con una pompa. "Il mio amico è stato fortunato perchè, nonostante sia rimasto bloccato in macchina, è riuscito a scappare fuori. E' stato portato subito al pronto soccorso, dove lo hanno visitato con cura e messo immediatamente al caldo data la bassa temperatura dell'acqua in cui aveva nuotato".

Successivamente, sotto il ponte sono state posizionate alcune transenne. La lettrice, sollevata per il lieto fine della storia, sottolinea che, in casi di emergenza come questo, il controllo delle strade da parte delle forze dell'ordine dovrebbe essere "maggiore per via della portata d'acqua che viene giù" e, soprattutto, che bisognerebbe provvedere a inibire al traffico i sottopassi allagati prima che qualche ignaro automobilista ci finisca dentro. E non dopo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manoppello Scalo, uomo bloccato in un sottopasso allagato

IlPescara è in caricamento