rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

Mamma e bambina di 3 anni dopo due giorni senza mangiare chiedono aiuto in questura, rifocillate e aiutate

Una ragazza di 31 anni con la figlia al seguito ha richiesto aiuto nel giorno di Natale presentandosi in questura a Pescara

Erano già due giorni che lei, una ragazza di 31 anni di nazionalità nigeriana, e sua figlia di 3 anni nel passeggino non mangiavano.
Un digiuno difficile da sopportare, soprattutto nel giorno di Natale.

E così ieri, presa dalla disperazione, la 31enne si è presentata in questura a Pescara per chiedere aiuto sia per mangiare che per dormire visto che un posto dove stare non l'avevano.

La giovane è arrivata dalla Germania con il treno e in città non aveva alcun riferimento. I poliziotti le hanno fatto entrare (erano visibilmente affaticate e affamate) e dopo aver fornito un pasto a entrambe, compreso il classico panettone, si sono comunque sincerati della regolarità della loro posizione sul territorio nazionale. Dagli accertamenti è emerso come la 31enne fosse titolare di un permesso di soggiorno rilasciato dalla questura di Torino. Gli agenti si sono così in seguito adoperati per trovare un posto dove poter mangiare ed essere ospitate e, dopo aver trovato, tramite la Caritas, una sistemazione, le hanno accompagnate nella struttura permettendo loro di concludere la giornata di Natale in maniera dignitosa e protetta. Questa mattina, l'equipaggio che ieri ha prestato i soccorsi alla donna e alla sua bimba si è ulteriormente accertato delle loro buone condizioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma e bambina di 3 anni dopo due giorni senza mangiare chiedono aiuto in questura, rifocillate e aiutate

IlPescara è in caricamento