rotate-mobile
Cronaca

Maltempo, prenotazioni annullate in città per il cenone: la rabbia dei ristoratori

Neve e ghiaccio che hanno flagellato gli ultimi giorni dell'anno il pescarese, hanno causato notevoli perdite economiche per i ristoratori e gestori di locali soprattutto in città, dove ci sono state numerose disdette dell'ultimo minuto

Non solo problemi sulle strade, ma anche nelle casse dei ristoratori e gestori dei locali a causa del maltempo che ha flagellato il pescarese negli ultimi giorni del 2014.

L'ondata di neve e ghiaccio, seppur breve, che ha colpito gran parte della Regione fra il 30 e 31 dicembre ha infatti causato tantissime disdette per i cenoni dell'ultimo dell'anno non solo nelle località dell'entroterra dove la neve è caduta copiosa, ma anche in città dove a parte il problema del ghiaccio in alcune strade collinari, non ci sono stati particolari problemi legati al maltempo.

Moltissimi ristoratori, infatti, hanno avuto cancellazioni dell'ultimo minuto pari anche al 50% del totale dei coperti prenotati. Stesso problema per le strutture ricettive come alberghi e B&B, dove molti turisti che sarebbero dovuti arrivare in città e nei dintorni per festeggiare l'ultimo dell'anno in piazza o nei locali, hanno preferito non mettersi in viaggio nonostante gran parte delle strade soprattutto in città erano perfettamente percorribili.

A completare il quadro ha contribuito anche l'annullamento del concerto dei Tiromancino a Piazza Salotto (recuperato poi ieri sera 6 gennaio), che qualcuno ha criticato in quanto comunicato con poco preavviso e soprattutto giudicato da alcuni gestori dei locali inopportuno viste le condizioni meteo. Critiche anche al sistema delle previsioni meteo ed alle allerte diramate dalla Protezione Civile.

Nell'area vestina, invece, soprattutto fra Penne, Collecorvino e Moscufo, le critiche dei ristoratori hanno riguardato la macchina della pulizia delle strade. Nel pomeriggio del 31 dicembre l'ultima nevicata infatti ha imbiancato le carreggiate già nel primo pomeriggio, ed in molti hanno segnalato l'assenza di spazzaneve e mezzi di sgombero fino al giorno successivo, provocando anche in questo caso una raffica di cancellazioni e soprattutto molti disagi per coloro che invece si sono messi in macchina per raggiungere i locali o i parenti dove festeggiare le ultime ore del 2014.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, prenotazioni annullate in città per il cenone: la rabbia dei ristoratori

IlPescara è in caricamento