rotate-mobile
Cronaca

Neve in Abruzzo, valutata l'allerta gialla per rischio idrogeologico

I Comuni delle zone di allerta in cui è prevista criticità sono invitati a prestare particolare attenzione e a mettere in atto le azioni previste dal piano di emergenza comunale

Un'allerta meteo della protezione civile prevede, dalla tarda mattinata di domani (26 febbraio), nevicate fino ai 600-800 metri su Abruzzo e Molise. Valutata, inoltre, per la giornata di domani (26 febbraio) allerta gialla per rischio idrogeologico per temporali in nove regioni: Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Marche, Molise, Toscana e Umbria.

Neve fino ai 200-500 metri su Emilia-Romagna, Liguria, Piemonte e Marche occidentali, dove le nevicate potranno registrarsi temporaneamente fino a quote di pianura specie al nord-ovest. Possibili forti mareggiate lungo le coste esposte dell'alto Adriatico. I Comuni delle zone di allerta in cui è prevista criticità sono invitati a prestare particolare attenzione e a mettere in atto le azioni previste dal piano di emergenza comunale, in special modo nelle zone in cui sono presenti movimenti franosi in atto e sulle aree percorse da incendi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve in Abruzzo, valutata l'allerta gialla per rischio idrogeologico

IlPescara è in caricamento