menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo, divieto di balneazione per 48 ore davanti via Muzii

A causa delle forti piogge di ieri pomeriggio, che hanno provocato dei temporanei sversamenti di liquami in mare, nel tratto antistante via Muzii sarà vietato fare il bagno fino a mercoledì 22 giugno

A causa delle piogge intense di ieri pomeriggio su gran parte della costa pescarese, ci sono stati degli sversamenti di liquami nelle acque antistanti via Muzii, e per questo l'amministrazione comunale ha deciso di emanare un'ordinanza di divieto di balneazione nella zona valido per 48 ore.

L'Aca infatti ha comunicato la notizia al Comune che poi ha subito disposto il divieto. Quando infatti le piogge sono eccessive accade che il depuratore non riesce a smaltire correttamente il carico d'acqua riversando una parte dei liquami non trattati direttamente verso il mare.

Polemiche da parte del deputato del M5S pescarese Gianluca Vacca, che su Facebook ha scritto un post nel quale sconsigliava ai turisti e bagnanti pescaresi di andare al mare per i prossimi giorni, proprio a causa di questo problema

"Avviso a molti pescaresi e a molti abruzzesi che vivono sulla costa. A causa della pioggia, e soprattutto a causa di anni di amministrazione partitica, nei prossimi giorni è consigliabile stare alla larga dalle acque marine.
La conciliazione delle acque dolci con quelle salate promessa dal presidentello in campagna elettorale è avvenuta: infatti quando piove i depuratori spesso non ce la fanno, le fogne scaricano nel fiume che diventa a sua volta una fogna, facendo diventare una fogna anche il tratto di mare in cui sfocia.

Al di là delle sceneggiate dello sterminatore di ufo e della totale incompetenza e inutilità della giunta Alessandrini, la realtà, purtroppo, è questa. Il mare e i fiumi tra i peggiori d'Italia."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento