Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Venne trovata morta in casa a 39 anni, assolto l'ex compagno commercialista

La Corte d'Assise d'appello dell'Aquila ha assolto perché il fatto non sussiste il commercialista pescarese Luca Orsini: la compagna Ornella Florio morta a 39 anni si suicidò

Il commercialista di Pescara, Luca Orsini, è stato assolto in secondo grado dalla Corte d'assise d'appello dell'Aquila che era accusato della morte della sua fidanzata, Ornella Florio, di 39 anni originaria di Apricena.
Orsini riferì di aver trovato impiccata nel bagno dell'appartamento della donna, in via Lago di Bolsena, a Pescara.

In primo grado, due anni fa, al termine di un procedimento per rito abbreviato, fu condannato a quattro anni e quattro mesi per abbandono di incapace aggravato dalla morte e vilipendio di cadavere e assolto invece dai reati di omicidio collegato all'abbandono di incapace e cessione di droga.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

I fatti risalgono al 7 luglio 2017. Dopo una notte a base di alcol e droga a casa della compagna, l'uomo chiamò i soccorsi  riferendo che la 39enne si era tolta la vita. Ipotesi a cui i familiari della donna non credettero. L'accusa aveva chiesto la conferma della sentenza di primo grado. La  difesa ha invece puntato sulla volontà suicida della donna. E in data 27/06/2024 la Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila ha assolto Luca Orsini perché il fatto non sussiste. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venne trovata morta in casa a 39 anni, assolto l'ex compagno commercialista
IlPescara è in caricamento