Cronaca

Litiga con i genitori, scende in strada e aggredisce i poliziotti: arrestato

In manette, la scorsa notte nel quartiere Rancitelli, è finito un pregiudicato pescarese di 21 anni. È accusato di evasione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Oggi è previsto il rito per direttissima

La scorsa notte, alle ore 0.15 circa nel quartiere Rancitelli, la Polizia ha arrestato un pregiudicato pescarese di 21 anni per evasione, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Nella circostanza, un equipaggio della Squadra Volante in perlustrazione nella zona è intervenuto per una lite in famiglia dove il giovane, in conflitto con i genitori, dopo un’animata discussione si era allontanato scendendo in strada.

All’arrivo dei poliziotti il 21enne ha riversato la sua ira contro di loro e, rientrando presso il suo domicilio (dove si trovava agli arresti domiciliari), ha ripreso la lite con i familiari al punto da costringere gli agenti a bloccarlo, incontrando una resistenza tale da ferire uno di loro.

Di conseguenza è stato arrestato per i reati sopra indicati e trattenuto in Questura in attesa del rito per direttissima, previsto in data odierna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con i genitori, scende in strada e aggredisce i poliziotti: arrestato

IlPescara è in caricamento