rotate-mobile
Mercoledì, 27 Settembre 2023
Cronaca

Lidia, la disabile rimasta senza fisioterapia: la Asl decide di ripristinare tutte le sedute

Grazie all'intervento dell'associazione Carrozzine Determinate la disabile che aveva avuto una riduzione delle sedute di fisioterapia potrà tornare ad avere i trattamenti di sempre

Lidia potrà avere di nuovo tutte le sedute di fisioterapia necessarie. La Asl, infatti, ha ripristinato completamente la convenzione con la ragazza disabile che si era vista cancellare il 20% delle sedute. Una fisioterapia che, a causa della grave malattia che affligge la donna, è praticamente un salvavita come spiega Claudio Ferrante dell'Associazione Carrozzine Determinate.

Proprio Ferrante si è occupato del caso assieme all'avvocato Mariangela Cilli (che ha diffidato la Asl) sottolinea come la famiglia sia ormai esasperata dalle continue battaglie burocratiche sostenute per vedersi riconoscere i diritti alle cure della figlia.

“Siamo esasperati dalle continue traversie e dalle continue lotte per garantire il diritto alla vita e alla salute per Lidia, anche questa volta ci saremmo sentiti soli contro tutti se non ci fosse stata l’Associazione Carrozzine Determinate. Siamo felicissimi del risultato e che uffici competenti abbiano agito prontamente, ma speriamo che il ripristino delle terapie sia definitivo, perché dal centro di
riabilitazione ci hanno fatto sapere che l’Asl ha richiesto delle ulteriori visite specialistiche”"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lidia, la disabile rimasta senza fisioterapia: la Asl decide di ripristinare tutte le sedute

IlPescara è in caricamento