rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Lettera di Conti su Rigopiano, aperto un fascicolo per rivelazione di segreto d'ufficio

La Procura della Repubblica di Sulmona ha aperto un procedimento nei confronti di ignoti per la divulgazione del contenuto della missiva, reso noto sugli organi di stampa il 19 novembre

La Procura della Repubblica di Sulmona ha aperto un procedimento nei confronti di ignoti per il reato di rivelazione di segreto d'ufficio in relazione alla divulgazione, su organi di stampa il 19 novembre, di parte del contenuto del manoscritto rinvenuto dai Carabinieri nell'auto dell'ex generale Guido Conti, divulgazione avvenuta prima della consegna di copia della lettera ai famigliari e alla Procura.

Conti, che si è suicidato il 17 novembre con un colpo di pistola, nella lettera aveva scritto:

"Da quando è accaduta la tragedia di Rigopiano la mia vita è cambiata. Quelle vittime mi pesano come un macigno. Perché tra i tanti atti ci sono anche prescrizioni a mia firma. Non per l'albergo, di cui non so nulla, ma per l'edificazione del centro benessere, dove solo poi appresi non esserci state vittime. Ma ciò non leniva il mio dolore. Pur sapendo e realizzando che il mio scritto era ininfluente ai fini della pratica autorizzativa, mi sono sempre posto la domanda: potevo fare di più?''.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera di Conti su Rigopiano, aperto un fascicolo per rivelazione di segreto d'ufficio

IlPescara è in caricamento