rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Ladre in azione in Sicilia, arrestata una 26enne di Pescara

Una 26enne di Pescara è finita ai domiciliari per furto aggravato, commesso il 31 agosto 2012 insieme a una complice ai danni di una gioielleria di Castellana Sicula

Una 26enne di Pescara è finita ai domiciliari in esecuzione di un'ordinanza emessa dal Tribunale di Termini Imerese per furto aggravato, commesso il 31 agosto 2012 insieme a una complice, attualmente ricercata, ai danni di una gioielleria di Castellana Sicula.

Le due, dopo aver distratto la titolare, si erano appropriate di collane, bracciali, orecchini per un valore complessivo di circa 43mila euro. A incastrare le ladre è stato il sistema di videosorveglianza. Le indagini hanno anche appurato la loro responsabilita' in relazione a un colpo commesso in una gioielleria di Borgetto.

Ad arrestare la giovane sono stati i Carabinieri delle Compagnie di Petralia Sottana e Pescara. Secondo quanto accertato, la 26enne faceva parte di una banda composta da sole donne arrestate dai Carabinieri di Atessa, specializzate in furti con destrezza commessi all'interno di gioiellerie dell'Abruzzo, Marche, Molise e Sicilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladre in azione in Sicilia, arrestata una 26enne di Pescara

IlPescara è in caricamento