menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Polizia Postale avverte: "Truffe agli anziani per i permessi di soggiorno"

La Polizia Postale ha diffuso un comunicato in cui si avverte della possibile presenza di alcune persone che, con uno stratagemma, convincono persone anziane a firmare un documento, che in realtà è un contratto di lavoro per ottenere il permesso di soggiorno

La Polizia Postale di Pescara, ha diffuso un comunicato stampa in cui si avverte la cittadinanza della possibile presenza, anche sul territorio abruzzese, di truffatori che raggirano persone anziane.

Nei giorni scorsi, infatti, alcune persone sono state arrestate con l'accusa di truffa aggravata.

In particolare, gli indagati si fingevano un commercialista ed una sua collaboratrice.

I truffatori prospettavano alla vittima di guadagnare subito circa 500 euro come bonus erogato dallo Stato ai pensionati, firmando alcuni documenti proposti subito dopo.

In realtà, i documenti erano degli atti ufficiali in cui si dichiarava di aver assunto come collaboratori alcuni cittadini extracomunitari, allo scopo di ottenere facili permessi di soggiorno.

La Polizia ha scoperto centinaia di casi di questo tipo.

Per questo, il Commissariato di Polizia Postale di Pescara invita tutti i cittadini a segnalare eventuali casi simili avvenuti anche nel territorio abruzzese, diffidando delle persone che, in strada o alla porta della propria abitazione, prospettano facili guadagni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento