rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Itc Aterno-Manthoné, consegnati gli attestati Fixo

Si è tenuta ieri, presso il Manthoné, la consegna degli attestati Fixo. Si tratta di un progetto che ha coinvolto gli studenti in training formativi, retribuiti, nelle aziende abruzzesi

14 studenti neo diplomati sono stati premiati ieri presso l’aula magna dell’Istituto Aterno-Manthonè di Pescara. Durante la cerimonia, alla presenza del dirigente scolastico Antonella Sanvitale, del dirigente Politiche dell’Istruzione della Regione Abruzzo, Carlo Amoroso, e della dirigente di Italia Lavoro, Giorgia Di Meo, c’è stata la consegna degli attestati a 14 neo diplomati, dell’anno scolastico 2012-2013, che hanno ultimato il tirocinio retribuito, di quattro mesi, del programma Fixo Scuola & Università.

Gli studenti che hanno ricevuto gli attestati sono Alessandra Centurione, Simona D'Apolito, Sara Di Pietro, Jessica Epifano, Veronica Fantozzi, Arianna Grande, Magda Mirodone, Sara Sebastiani, Eleonora Soldano, Anna Litynska, Alexis Novarini, Mara Spinelli, Giulia Di Persio e Marielisa Stipani. Il progetto, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è nato nell'ambito del programma Formazione e Innovazione per l’Orientamento al Lavoro e all’Univesità (FIxO L&U).

I docenti Miria Casaccia, Rossella Lionetti, Lorella Marrone, Francesco Natale e Maria Giovanna Zincani, supportati dall'agenzia Italia Lavoro, hanno organizzato per 50 studenti dei percorsi personalizzati di placement scolastico della durata di 7 ore, allo scopo di facilitare il passaggio dal mondo della scuola a quello del lavoro e dell’università.

L’Istituto Aterno-Manthonè, che ha una esperienza decennale nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro, sin dal suo lancio nel 2003 con la riforma Moratti, ha fornito inoltre a tutti gli studenti coinvolti nel progetto l’opportunità di completare il percorso con training formativi di 4 mesi, finanziati dalla Regione Abruzzo. Più di 30 studenti hanno colto tale opportunità e hanno ultimato o stanno ultimando tali tirocini presso aziende private e pubbliche del territorio.

Sempre ieri sono stati consegnati i libri di testo cartacei realizzati dalla rete Book in progress a tutti gli alunni delle classi prime e a due seconde. Il progetto coinvolge circa 300 scuole d’Italia che hanno deciso di utilizzare l’e-book come strumento di innovazione didattica in sostituzione dei tradizionali libri di testo.

Capofila della rete è l’Istituto Majorana di Brindisi, che dal 2010 ha messo in contatto docenti di scuole di diverso ordine e grado per realizzare materiali didattici innovativi, anche in formato multimediale, più vicini agli stili di apprendimento delle nuove generazioni, nella convinzione che la scuola non possa restare ferma mentre i giovani vivono la dimensione del mondo a portata di un clic.

La rete Book in progress realizza e-book grazie al contributo dei docenti che gratuitamente mettono a disposizione la loro professionalità su una piattaforma on line. Le scuole, inoltre, decidono autonomamente se utilizzare i materiali solo in formato digitale, con l’utilizzo di iPad oppure fornire, come è stato scelto dal dirigente scolastico dell’Aterno-Manthonè Antonella Sanvitale, anche il formato cartaceo. Oltre agli aspetti didattici, non va trascurato il vantaggio economico per le famiglie che viene stimato intorno ai 300 euro l’anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Itc Aterno-Manthoné, consegnati gli attestati Fixo

IlPescara è in caricamento