Ispezioni dei Nas in 7 Rsa e case di riposo in Abruzzo, irregolari 2 strutture: una nel Pescarese

Parliamo di un monitoraggio svolto d'intesa con i dipartimenti di prevenzione delle Asl, su tutti i focolai in atto, dove sono state avviate indagini epidemiologiche e minuziosi accertamenti di polizia giudiziaria

Ispezioni dei carabinieri del Nas (nucleo antisofisticazione) di Pescara in 7 strutture, 5 Rsa e 2 case di riposo a prevalente accoglienza alberghiera.
Parliamo di un monitoraggio svolto d'intesa con i dipartimenti di prevenzione delle Asl, su tutti i focolai in atto, dove sono state avviate indagini epidemiologiche e minuziosi accertamenti di polizia giudiziaria.

I militari dell'Arma hanno riscontrato irregolarità in 2 casi.

Le ispezioni hanno fatto emergere irregolarità in due case di riposo, nell'Aquilano e nel Pescarese, dove non erano stati predisposti idonei protocolli Covid, oltre a ospitare anziani con setting assistenziale non appropriato, da valutazione dalle unità mediche della Asl.
Complessivamente, in tutta la Regione, sono state segnalate 4 persone alle autorità giudiziarie competenti per violazioni penali e 3 alle autorità sanitarie, per violazioni amministrative, con una proposta di chiusura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

  • Cerca casa in affitto a Pescara e dintorni ma le viene chiesto se sia italiana, caso di discriminazione accaduto a una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento