rotate-mobile
Cronaca

Interrogatorio Massimo Maravalle, lo psichiatra della Asl: "Procedura rispettata"

"E' presto per dire e capire quello che verrà fatto. Aspetteremo". Lo ha detto ai cronisti Sabatino Trotta, psichiatra del Centro di salute mentale della Asl pescarese

"E' presto per dire e capire quello che verra' fatto. Si tratta di un paziente che vive un grandissimo dramma come facilmente intuibile, per cui aspetteremo. C'e' una procedura che sicuramente e' stata rispettata".

Lo ha detto ai cronisti Sabatino Trotta, psichiatra del Centro di salute mentale della Asl pescarese, che ieri mattina ha assistito all'interrogatorio di Massimo Maravalle, il 47enne reo confesso dell'omicidio del figlio adottivo Maxim.

"Per me - ha aggiunto - oggi l'importante e' rispettare un dramma che si e' consumato e che ha colpito un papa', una mamma e un bimbo. Parlare a posteriori e' molto semplice. Cosa si sia verificato e circuitato nella mente di una persona e' difficile dirlo. L'attenzione e' stata sicuramente posta. Probabilmente il tentativo elusivo e' stato messo in pratica in primis da chi e' portatore, e non credo da un medico, un assistente sociale. In primis nega chi ne e' portatore o chi e' vicino a lui. Gli inquirenti ci faranno capire meglio. Io mi limito all'aspetto tecnico".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interrogatorio Massimo Maravalle, lo psichiatra della Asl: "Procedura rispettata"

IlPescara è in caricamento