rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Rancitelli / Via Lago di Capestrano

"Nonna" di 82 anni minacciata ed insultata: succede in via Lago di Capestrano

Sarebbe solo l'ultimo episodio di una serie quello di cui è stata vittima perché sempre pronta a denunciare gli illeciti: sul posto il vicepresidente del consiglio regonale Domenic Pettinari e la Digos

Violenta aggressione verbale ai danni di una “nonna” di 82 anni che da oltre sessanta vive in una delle case popolari di via Lago di Capestrano.

Ad insultarla sarebbero state 15 donne e questo sarebbe solo l'ultimo di una serie di intimidazioni, atti di vandalismo e ritorsioni di cui è vittima perché sempre pronta a denunciare i presunti illeciti che si verificano nella palazzina Ater. Ieri mattina però l'esasperazione e la telefonata, come racconta lui stesso, al vicepresidente del consiglio regionale Domenico Pettinari giunto subito sul posto con due agenti della Digos. Un episodio cui racconta di aver assistito con i proprio occhi insieme ai due agenti che si sarebbero fisicamente frapposti tra l'anziana e chi la stava aggredendo. La donna quella casa, dove ha passato la vita, non vuole lasciarla perché lì ha tutti i suoi ricordi.

“Una situazione che si protrae da tempo nel silenzio delle istituzioni, tanto che ha chiamato me”, spiega il vicepresidente che chiede tutele per l'anziana cui, ha riferito lei stessa, sarebbero state tagliate le gomme dell'automobile e avrebbero imbrattato con uova e olia il pianerottolo. Ieri le minacce. “Molti dei soggetti che si macchiano di atti criminosi, a suo dire, sono occupanti senza titolo, altri invece sono arrivati da poco dal vicino Ferro di cavallo, che dista poche decide di metri”, aggiunge Pettinari che torna a chiedere di togliere dalle case popolari chi delinque e chi occupa abusivamente le abitazioni rivolgendo parole di encomio verso la donna per la battaglia della legalità che, nonostante tutto, continua a svolgere. L'appello è dunque a Comune che delle case Ater è proprietaria e alla Regione cui compete l'assegnazione perché “facciano la propria parte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nonna" di 82 anni minacciata ed insultata: succede in via Lago di Capestrano

IlPescara è in caricamento