Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Insulti su Facebook al sindaco: nei guai decine di cittadini

Sono arrivate le prime citazioni in giudizio a seguito delle querele presentate dal sindaco Alessandrini per gli insulti ricevuti nell'estate 2015 durante l'emergenza inquinamento del mare

Sono decine i cittadini che dovranno rispondere davanti al Giudice per gli insulti pubblicati sulla pagina Facebook del sindaco Alessandrini nell'estate 2015. In quel periodo, infatti, ci fu la nota emergenza inquinamento riguardante la balneabilità del mare, con l'ordinanza retrodatata che è costata al sindaco stesso un avviso di garanzia.

MARE INQUINATO, NESSUN ALLARME DALL'OSPEDALE

Centinaia di cittadini attaccarono il sindaco per aver fatto il bagno nell'acqua sporca, ma qualcuno ha oltrepassato il limite della decenza e per questo il sindaco tramite i suoi legali ha presentato querela per il reato di difffamazione. La Polizia Postale ha consegnato i primi avvisi di garanzia ed ora tutti gli interessati dovranno nominare un legale in attesa dell'udienza preliminare. Alessandrini ha precisato che la sua iniziativa non è nata a scopo vendicativo ma per tutelare la sua immagine e la sua onorabilità. "Ho ricevuto insulti e minacce pesantissime ed indegne" ha dichiarato il sindaco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti su Facebook al sindaco: nei guai decine di cittadini

IlPescara è in caricamento