menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inseguimento con sparatoria a Montesilvano, la dinamica dei fatti

Non ha avuto scrupoli il malvivente dell'est di 25 anni arrestato ieri sera al termine di un lungo e pericoloso inseguimento a Montesilvano. L'uomo, che viaggiava su una Mercedes rubata, ha provocato otto incidenti e tentato di investire un carabiniere

Poteva avere un bilancio ben più grave l'inseguimento con sparatoria avvenuto ieri sera, attorno alle 20, a Montesilvano in via Vestina. Fortunatamente infatti i due feriti rimasti coinvolti nei numerosi incidenti provocati volontariamente dal 25enne romeno arrestato dai carabinieri, non sono in condizioni gravi.

Tutto ha avuto inizio quando il malvivente, che viaggiava a bordo di una Mercedes rubata segnalata da giorni come possibile mezzo utilizzato per mettere a segno dei furti nel pescarese, ha forzato un posto di blocco nei pressi di Cappelle Sul Tavo. Dopo aver tentato di investire un carabiniere, il romeno è fuggito a folle velocità in direzione Montesilvano, percorrendo via Vestina.

E qui ha iniziato deliberatamente ad urtare i veicoli che incrociava sul suo cammino, provocando otto incidenti e sperando di bloccare l'inseguimento dei carabinieri.

Dodici le pattuglie che sono entrate in azione per stringere la morsa ed impedirgli la fuga, ed infatti all'altezza della rotatoria con via Togliatti, a poca distanza dal Bingo Orione, la Mercedes si è schianta contro un furgone per poi finire la sua corsa contro un albero. A quel punto il bandito si è dato alla fuga a piedi, ma un carabiniere è riuscito a bloccarlo ed arrestarlo. Panico nella zona, molto trafficata e frequentata all'ora di punta, soprattutto quando i carabinieri hanno esploso diversi colpi di pistola sia contro la vettura del fuggitivo che in aria. L'altissima pericolosità dell'arrestato è stata confermata poi anche da un altro fatto: al momento di fuggire a piedi l'uomo si è liberato di una pistola che ha gettato in una siepe, poi recuperata dai militari.

A quanto pare, il 25enne sarebbe uno dei responsabili dei numerosi furti messi a segno nelle ultime settimane nel pescarese, e la sua cattura potrebbe rappresentare una svolta nelle indagini dei carabinieri, che ora lo interrogheranno per avere indizi importanti al fine di stroncare l'emergenza sicurezza che sta interessando il capoluogo adriatico e l'hinterland.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento