rotate-mobile
Cronaca

È un 37enne evaso il protagonista dello spericolato inseguimento iniziato a Pescara e finito ad Ortona: per lui arresto e denuncia

Dalla questura forniti i dettagli dell'operazioni che stamattina ha visto impegnati gli agenti della squadra volante e quelli della squadra mobile: l'uomo è stato fermato nelle campagne tra Tollo ed Ortona dopo che, lasciata l'auto rubata, ha tentato la fuga a piedi. Ha diversi precedenti e ora deve rispondere di diversi reati. Per il possesso di un coltello da cucina è stato anche denunciato

E' un 37enne evaso dai domiciliari e arrivato da fuori regione, a quanto pare dal foggiano, il protagonista dello spericolato inseguimento che questa mattina ha visto impegnati gli agenti della squadra volante e della squadra mobile della questura di Pescara e di cui si erano avute le prime sommarie informazioni poco dopo.

L'uomo è stato anche trovato in possesso di un coltello da cucina e di un pennarello nero che sarebbe potuto tornargli utile per alterare i numeri della targa dell'auto rubata poco prima nei pressi della stazione ferroviaria.

Tutto è iniziato intorno alle 11.50 quando il 37enne, nel tentativo di sfuggire alla polizia, ha iniziato la folle corsa arrivando al confine tra Tollo ed Ortona. Qui, ormai bloccato dalle auto della polizia, avrebbe abbandonato il mezzo tentando di fuggire tra le campagne circostanti non lontane dalla spiaggia. Una fuga durata poco. Raggiunto dagli agenti e dai carabinieri di Ortona intervenuti in supporto come riferisce ChietiToday, è stato bloccato e arrestato con le accuse di furto, evasione e resistenza a pubblico ufficiale. Per lui è scattata anche la denuncia per porto abusivo di oggetti ad offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È un 37enne evaso il protagonista dello spericolato inseguimento iniziato a Pescara e finito ad Ortona: per lui arresto e denuncia

IlPescara è in caricamento