rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Inseguimento fra San Donato e Rancitelli: arrestato 26enne, feriti due carabinieri

Ha sottratto le chiavi dell'auto ad un amico e quando è stato fermato dai carabinieri per un controllo, ha avviato un pericoloso inseguimento fino a nascondersi nel deposito autobus della Gtm. In manette è finito un 26enne pluripregiudicato

Un 26enne pescarese Davide TIBERII, pregiudicato, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di urto aggravato dell’auto, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, guida senza patente.

Il giovane infatti ha sottratto le chiavi dell'auto ad un amico e quando è stato notato dai carabinieri che lo hanno avvicinato per un controllo, è fuggito avviando un pericoloso inseguimento fra via della Bonifica, San Donato fino alla zona del cementificio dove ha abbandonato l'auto ed è fuggito a piedi.

Più volte ha cercato di speronare i carabinieri, ed una delle pattuglie a causa di una buca stradale ha impattato violentemente contro il suolo, causando danni ingenti al mezzo e il leggero ferimento di due carabinieri.

Il ragazzo si è poi rifiugiato all'interno del deposito GTM di via Lago di Capestrano, dove è stato arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento fra San Donato e Rancitelli: arrestato 26enne, feriti due carabinieri

IlPescara è in caricamento