menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inseguimento Asse Attrezzato: tre arresti e tre agenti feriti

E' di tre arresti e di tre agenti di Polizia feriti il bilancio dell'inseguimento avvenuto ieri sera fra l'Asse Attrezzato, la Tiburtina e Sambuceto. Gli arrestati sono due georgiani ed un bulgaro

gioielli_2E' di tre arresti e di tre agenti di Polizia feriti il bilancio dell'inseguimento avvenuto ieri sera fra l'Asse Attrezzato, la Tiburtina e Sambuceto.

Un episodio particolarmente eclatante in quanto avvenuto nell'ora di punta fra il traffico del tardo pomeriggio, con gli automobilisti attoniti ed impauriti nel vedere i malviventi in fuga a piedi ed in auto inseguiti dalle Forze dell'Ordine.

Tutto ha inizio in via della Bonifica, dove gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine "Abruzzo" fermano per un controllo un'autovettura Mercedes Kompress 230 con a bordo tre persone.

Dopo aver rallentato, l'auto però è ripartita velocemente nel tentativo di fuggire. A quel punto gli agenti hanno iniziato il lungo inseguimento, dopo essere anche stati speronati dai fuggitivi che salivano sull'Asse Attrezzato dalla rampa di via Antonelli.

Nel frattempo dall'auto veniva gettato un involucro contenente attrezzi da scasso, mentre il conducente compiva manovre pericolossissime fra la Tiburtina, via Po e via Chiacchiaretta, a San Giovanni Teatino.

I tre occupanti nei pressi dell'Aeroporto hanno poi abbandonato il mezzo per darsi alla fuga a piedi, salendo addirittura sull'asse attrezzato per poi causare un tamponamento a catena.

Gli agenti però hanno proseguito l'inseruinento fino a quando, nei pressi dell'Ippodromo, hanno bloccato ed arrestato i malviventi. Sul posto sono arrivati anche i rinforzi della Volante.

Tre operatori di Polizia sono rimasti feriti con lesioni guaribili dai 7 e 10 giorni e contusioni varie. Nell'auto sono stati rinvenuti numerosi oggetti in oro,pietre preziose e orologi, oltre a 400 euro in contanti. Si tratta del bottino di un furto compiuto in via D'Ascanio, denunciato nel pomeriggio da una signora.

Gli arrestati sono HRISTOSKOV Stanislav, Bulgaria), pregiudicato, LIKOKELI Besiki (Georgia), clandestino pregiudicato, e BESIK Kuprahvili (Georgia), clandestino.  Likokeli guidava anche senza patente.

Nella refurtiva recuperata, ci sono anche oggetti che non appartenevano alla signora dell'appartamento in via D'Ascanio, e sono evidentemente il frutto di altri furti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento