menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Influenza A: le linee guida della Asl di Pescara e del Comune

Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, l'assessore Cerolini ed il dirigente Asl Granchelli hanno indicato alcune linee guida utili a tutti i cittadini pescaresi per evitare la diffusione ed il contagio del virus dell'Influenza A/H1N1. Nelle prossime settimane sarà inviata una dispensa a tutte le famiglie

Il Comune di Pescara, in collaborazione con la Asl locale, ha indicato alcune linee guida utili ai cittadini pescaresi per evitare il contagio e la diffusione dell'Influenza A/H1N1, che nei prossimi mesi dovrebbe registrare il picco massimo nel nostro Paese.

All'incontro erano presenti l'assessore Cerolini, il dirigente della Asl di Pescara Granchelli ed il Presidente della Commissione Sanità Berghella.

Fra i consigli più importanti, quello di lavarsi le mani accuratamente, disinfettandole, evitare il contatto di oggetti sporchi con le mucose, in particolare bocca e naso, ed evitare, nel limite del possibile, di frequentare luoghi particolarmente affollati.

Inoltre, nelle prossime settimane sarà inviata una dispensa a tutte le famiglie pescaresi per informare correttamente tutti i cittadini, dove saranno inserite anche le linee guida ufficiali del Ministero della Sanità.

"L'amministrazione comunale ha già avviato l’adozione di alcune misure cautelari, prima fra tutte l’elaborazione di una sorta di vademecum, una guida sui comportamenti da tenere per evitare il più possibile il contagio, come evitare luoghi affollati e manifestazioni di massa, lavare regolarmente e frequentemente le mani con acqua e sapone o, in alternativa, usare soluzioni detergenti a base di alcol o salviettine disinfettanti; evitare di portare le mani a contatto con occhi, naso e bocca; coprire la bocca e il naso con un fazzoletto di carta quando si tossisce o starnutisce e gettare subito nella spazzatura il fazzoletto utilizzato; infine tenere pulite maniglie, interruttori, telefoni, tastiere, tavoli e altre superfici comuni che possono essere contaminati con diversi tipi di batteri e virus" hanno dichiarato Cerolini e Berghella.

Il virus, nonostante abbia raggiunto a livello mondiale il livello di allerta 6, ovvero quello della Pandemia, si sta rivelando nelle ultime settimane più debole del previsto, e per questo il Ministro della Sanità ha assicurato che la situazione è ampiamente sotto controllo.

Nelle prossime settimane saranno definite le modalità di vaccinazione.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento