rotate-mobile
Cronaca Civitaquana

Infanticidio Civitaquana, sindaco: "Siamo sconvolti, è una famiglia normale"

Il sindaco di Civitaquana Ciarfella commenta la vicenda della madre di 20 anni che ha abortito all'ottavo mese occultando il corpo del bimbo con la complicitò di altre persone. "Vicenda gravissima, siamo sconvolti"

La comunità di Civitaquana, piccolo paese nell'entroterra pescarese, è sconvolta a seguito della vicenda riguardante la ragazza di 20 anni che ha abortito all'ottavo mese occultando il cadavere del piccolo con la complicitò di altre persone.

Il primo cittadino Ciarfella sottolinea che in paese si sapeva che la ragazza era incinta e c'era qualche problema, e da qualche giorno le voci circolavano in paese, considerando che le misure cautelari ed il fermo risalgono all'inizio di questo mese.

Secondo il sindaco, si trattava di una famiglia normale, senza aver visto almeno in apparenza situazioni di degrado. Ricordiamo che la Procura indaga anche sulla posizione di alcuni familiari della ragazza e di un ginecologo ed infermiere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infanticidio Civitaquana, sindaco: "Siamo sconvolti, è una famiglia normale"

IlPescara è in caricamento