menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte Gabriel Di Giorgio, niente carcere per il pirata della strada

Tanta rabbia e dolore per i genitori di Gabriel Di Giorgio, il 18enne di Città Sant'Angelo che fu investito da un'auto guidata da un 20enne ubriaco. Il tribunale l'ha condannato ad 1 anno ed 8 mesi con pena sospesa

Niente carcere, nonostante la condanna ad 1 anno ed 8 mesi, per il ventenne che il 12 agosto 2015 ha investito Gabriel Di Giorgio, 18enne angolano morto dopo due giorni di coma.

Il tribunale infatti ha condannato l'automoblista, che guidava ubriaco, ma ha sospeso la pena considerando anche il patteggiamento. Rabbia, dolore ed incredulità per i genitori che speravano in una condanna esemplare, anche se la nuova legge riguardante l'omicidio stradale non è ancora entrata in vigore dopo il sì arrivato dal Senato pochi giorni fa.

La tragedia è avvenuta in via Petruzzi, mentre Gabriel tornava a casa con il suo monopattino in mano ed è stato centrato dal 20enne sulle strisce pedonali.

La famiglia ha fatto sapere che l'automobilista non ha mai inviato scuse o comunque messaggi di solidarietà per quanto accaduto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento