Incidente col parapendio, un ferito a Tocco da Casauria

Grande spavento ieri pomeriggio a Tocco da Casauria, presso il campo di volo in località Villa, dove un uomo di 58 anni ha rischiato la vita lanciandosi con il parapendio. E' infatti precipitato per oltre 20 metri, ma alla fine ha riportato solo alcune fratture al bacino

Momenti di paura ieri pomeriggio al campo volo di Tocco da Casauria, dove ogni domenica si ritrovano tutti gli appassionati di parapendio della zona per passare una giornata all'insegna delle forti emozioni.

Un uomo di 58 anni è infatti precipitato con il proprio parapendio per oltre 10 metri, dopo che aveva tentato il decollo senza successo. Sembra infatti che qualcosa non abbia funzionato nelle operazioni di decollo, e l'uomo, invece di spiccare il volo, ha iniziato a cadere nel vuoto per oltre 20 metri, finendo su un pendio scosceso.

Subito sono intervenuti i primi soccorsi, con il 118 di Popoli ed i presenti sul posto, ma raggiungere il punto in cui l'uomo ha fermato la propria caduta è stato particolarmente difficile, in quanto era presente una fitta vegetazione ed il pendio era particolarmente ripido.

Alla fine, però, il 58enne è stato soccorso e sembra che abbia riportato solo alcune fratture al bacino, ma la disavventura si sarebbe potuta concludere in modo ben peggiore se avesse battuto la testa durante l'atterraggio.

Il parapendio è una disciplina che in Abruzzo si sta velocemente diffondendo, grazie alle numerose colline e monti presenti sul territorio, ed alle ampie zone ventose a disposizione di tutti gli appassionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento