rotate-mobile
Cronaca Spoltore

Inchiesta Spoltore: aggiornata al 28 novembre l'udienza dal gup

Bisognerà attendere ancora per la decisione del gup sull'inchiesta relativa al Comune di Spoltore, che conta tra gli imputati l'ex sindaco Franco Ranghelli e l'ex presidente del Consiglio regionale Marino Roselli

Bisognerà attendere ancora per la decisione del gup del Tribunale di Pescara, Maria Michela Di Fine, sull'inchiesta del 2011 relativa al Comune di Spoltore, che conta tra i 16 imputati l'ex presidente del Consiglio regionale, Marino Roselli, l'ex sindaco di Spoltore Franco Ranghelli e l'ex vice presidente di Ambiente Spa, Luciano Vernamonte.

Il gup oggi ha disposto un'integrazione dell'istruttoria attraverso l'audizione di due testimoni con riferimento alla posizione di uno degli imputati, Mario Angelo D'Eramo, ex responsabile ufficio Autorita' di bacino della Regione Abruzzo, e ha dunque fissato un'altra udienza per il 28 novembre, alle ore 12. In quell'occasione e' prevista anche la decisione.

Nel mirino del pm Varone, che ha chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli imputati, la redazione del nuovo piano regolatore; l'appalto del servizio di riscossione dei tributi della pubblicita' e le sanzioni per le violazioni del codice della strada; l'accordo di programma per l'ampliamento del cimitero; un progetto per la realizzazione di appartamenti nella zona del fiume Pescara.

Secondo l'accusa, gli imputati avevano creato "un vero e proprio organo decisionale, denominato cabina di regia, estraneo agli organi istituzionali preposti all'amministrazione del Comune di Spoltore, che venivano cosi' esautorati, allo scopo di condizionare le scelte amministrative e politiche di tale ente e di consentire affari e personalismi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Spoltore: aggiornata al 28 novembre l'udienza dal gup

IlPescara è in caricamento