Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Esposto di Alessio Feniello sull'archiviazione per il colonnello Angelozzi nell'inchiesta su Rigopiano

Il padre di una delle vittime del crollo dell'hotel ha presentato un esposto relativo all'archiviazione della posizione del colonnello dei carabinieri forestali e di un consulente della procura

Alessio Feniello, padre di Stefano morto nel crollo dell'hotel Rigopiano, ha presentato un esposto alle procure di Pescara e Campobasso in relazione alla richiesta di archiviazione della posizione del colonnello dei carabinieri forestali Angelozzi. L'indagine riguarda il filone sui presunti depistaggi e la gestione delle telefonate nel giorno del crollo della struttura, avvenuto nel gennaio 2017.

NUOVA ASTA PER I BENI DI RIGOPIANO

Il legale di Feniello, l'avvocato Camillo Graziano, ha presentato l'esposto che riguarda la presunta tardiva trasmissione della telefonata effettuata al resort da un'altra vittima, il cameriere Gabriele D'Angelo che contattò la prefettura alle 11.38 del 18 gennaio per chiedere l'invio dei soccorsi. La stessa telefonata era al centro del procedimento penale per i presunti depistaggi.

Il gip ha disposto l'archiviazione perchè non competeva alla Angelozzi la trasmissione della telefonata e le relative annotazioni, e quindi Feniello chiede di sapere a chi spettasse quel compito e inoltre di indagare su delle presunte missive riservate che vedono come protagonista l'ex prefetto Provolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esposto di Alessio Feniello sull'archiviazione per il colonnello Angelozzi nell'inchiesta su Rigopiano

IlPescara è in caricamento