menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta Rifiuti Abruzzo: gli interrogatori di Venturoni e Di Zio

Questa mattina a Pescara sono stati interrogati l'assessore Venturoni e l'imprenditore Di Zio, agli arresti da mercoledì scorso nell'ambito dell'inchiesta sulla gestione dei rifiuti

Questa mattina, presso il Tribunale di Pescara, c'è stato il primo interrogatorio per i due arrestati nell'ambito dell'inchiesta riguardante la gestione dei rifiuti in Abruzzo, ovvero l'assessore regionale Venturoni e l'imprenditore Rodolfo Di Zio.

L'imprenditore non ha risposto alle domande che gli sono state poste dalla Procura, davanti al Gip Campli, annunciando di voler consegnare un memoriale scritto.

Venturoni, invece, ha risposto a tutte le domande che gli inquirenti gli hanno posto in merito alla vicenda legata alla Team Spa.

L'interrogatorio è durato circa un'ora e mezza.

Al termine l'assessore ha dichiarato di essere convinto di uscire pulito dalla vicenda anche grazie ai chiarimenti forniti alla magistratura durante l'interrogatorio.

Nei prossimi giorni verranno interrogati il senatore Di Stefano ed il sindaco di Teramo Brucchi.

 

INCHIESTA RIFIUTI ARRESTATO L'ASSESSORE VENTURONI

GLI INDAGATI

LE ACCUSE I FATTI CONTESTATI DALLA PROCURA DI PESCARA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento