rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Inchiesta Il Vate: chiesto il rinvio a giudizio per Zingariello e De Fanis

Chiesto il rinvio a giudizio, da parte della Procura di Pescara, per l'ex assessore alla cultura e la sua segretaria. Il gip dovrà fissare la data dell'udienza preliminare

Chiesto il rinvio a giudizio, da parte della Procura di Pescara, per l'ex assessore regionale alla cultura Luigi De Fanis e la sua segretaria Lucia Zingariello. L'inchiesta è quella su presunte tangenti e cultura denominata "Il Vate". Adesso il gip del tribunale di Pescara dovrà fissare la data dell'udienza preliminare.

L'obiettivo è di fare luce sulle modalita' con cui venivano erogati i contributi regionali in base alla legge n. 43 varata in Abruzzo nel 1973.

Le indagini partirono dopo la denuncia di Andrea Mascitti, imprenditore dello spettacolo. Tra i reati che vengono contestati, a vario titolo, vi sono concussione, truffa, peculato, abuso, falso in atto pubblico e corruzione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Il Vate: chiesto il rinvio a giudizio per Zingariello e De Fanis

IlPescara è in caricamento