rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Inchiesta "Il Vate", chiesti 8 anni per l'ex assessore Luigi De Fanis

Presenti ieri in aula gli imputati e Andrea Mascitti, l'imprenditore dello spettacolo che con la sua denuncia nel 2013 diede il via all'inchiesta. La sentenza è prevista per il prossimo 19 luglio

Otto anni per l'ex assessore regionale alla Cultura Luigi De Fanis. E' questa la richiesta avanzata ieri pomeriggio dal procuratore aggiunto della Procura della Repubblica di Pescara, Anna Rita Mantini, nel corso della requisitoria per il processo al Tribunale di Pescara, presieduto dal giudice Maria Michela Di Fine, sulle presunte tangenti nella cultura.

Il procuratore aggiunto ha chiesto per l'ex assessore la condanna per tutte le accuse contestate ad eccezione dei reati di abuso e di corruzione. Per De Fanis è stata chiesta anche l'interdizione perpetua dai pubblici uffici e una multa di 5mila euro.

Presenti in aula tutti gli imputati e Andrea Mascitti, l'imprenditore dello spettacolo che con la sua denuncia nel 2013 diede il via all'inchiesta, denominata "Il Vate". Per questa vicenda Luigi De Fanis trascorse quattro mesi agli arresti domiciliari. La sentenza è prevista per il prossimo 19 luglio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta "Il Vate", chiesti 8 anni per l'ex assessore Luigi De Fanis

IlPescara è in caricamento