rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Inchiesta Flying Money: la Procura di Pescara ha chiuso le indagini

La Procura pescarese ha ufficialmente chiuso le indagini nell'ambito dell'inchiesta "Flying Money" che alla fine di ottobre ha portato all'arresto del guru del settore aereo Spadaccini

La Procura pescarese ha ufficialmente chiuso le indagini riguardanti l'inchiesta "Flying Money" che lo scorso mese di ottobre ha portato all'arresto del guru del settore aereo abruzzese Giuseppe Spadaccini.

Diciotto in totale gli indagati, fra cui lo stesso imprenditore, il notaio pescarese Massimo D'Ambrosio, il commercialista di Chieti, Giacomo Obletter, il consulente fiscale Leonardo Valenti, l'avvocato Francesco Valentini. Le posizioni di altre sei persone sono state stralciate.

Secondo l'accusa, Spadaccini, assieme agli altri indagati, avrebbe messo su un sistema illecito per sottrarre ricavi al fisco, grazie a società fittizie e false fatture per una somma che supera i 90 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Flying Money: la Procura di Pescara ha chiuso le indagini

IlPescara è in caricamento