Chiusa l'inchiesta bis sull'hotel Rigopiano, in 7 rischiano il processo

Ad aprire l'inchiesta per depistaggio è stata la Procura della Repubblica del tribunale di Pescara

I carabinieri forestali hanno notificato oggi, lunedì 15 aprile, gli avvisi di conclusione delle indagini per sette persone, che ora rischiano il processo nell'ambito dell'inchiesta bis sulla tragedia dell'hotel Rigopiano di Farindola a causa della quale persero la vita 29 persone il 18 gennaio del 2017.
Ad aprire l'inchiesta per depistaggio è stata la Procura della Repubblica del tribunale di Pescara.

Tra coloro che rischiano di finire a processo c'è anche l'ex prefetto del capoluogo adriatico, Francesco Provolo, oltre a: i due viceprefetti distaccati Salvatore Angieri e Sergio Mazzia, i dirigenti Ida De Cesaris, Giancarlo Verzella, Giulia Pontrandolfo e Daniela Acquaviva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno degli elementi di novità, rispetto agli avvisi di garanzia, è che a Ida De Cesaris viene contestato anche il reato falso ideologico in atto pubblico. L'ipotesi dell'accusa, formulata dal procuratore capo Massimiliano Serpi e dal sostituto Andrea Papalia, è di avere occultato il brogliaccio delle segnalazioni del 18 gennaio 2017 alla Squadra Mobile di Pescara, al fine di nascondere la chiamata effettuata dal resort alle 11.38, dal cameriere Gabriele D'Angelo, poi morto nella tragedia, al Centro coordinamento soccorsi per chiedere aiuto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vigilessa di Pescara Monica Campoli protagonista a "Forum" [VIDEO]

  • Il Lotto premia l'Abruzzo: grande vincita ad Avezzano

  • Nuovo Dpcm, scatta la protesta a Pescara: corteo da piazza Muzii fino al Comune

  • Coronavirus, Marsilio sulle possibili chiusure in Abruzzo: "Non lo escludo ma si lavora giorno per giorno"

  • Coronavirus, Marsilio firma nuova ordinanza: "Didattica a distanza per scuole superiori e università"

  • Maxi frode e corruzione all'Uoc di Cardiochirugia di Chieti: arresti anche a Pescara

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento