Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Inchiesta Asl Scafa: 12 rinvii a giudizio e 2 condanne

Primi verdetti dal Tribunale di Pescara in merito all'inchiesta riguardante la Asl di Scafa, che portò nel 2009 all'arresto del direttore Alderighi e di altre persone. 12 rinvii a giudizio, 2 condanne

Arrivano le prime decisioni e le prime sentenze dal Tribunale di Pescara in merito all'inchiesta riguardante la Asl di Scafa, che nell'estate del 2009 portò all'arresto di quattro persone, fra cui lo stesso direttore del presidio Alderighi, la moglie e la segretaria.

Sono in tutto 12 le persone rinviate a giudizio dal GUP di Pescara Di Fine, che dovranno rispondere di vari reati dall'associazione per delinquere finalizzata alla truffa e al peculato, al falso, alla truffa e turbata liberà degli incanti.

Sempre oggi, invece, sono stati condannati con il rito abbreviato il sindaco di Roccamorice Del Pizzo, in quanto componente della commissione che avrebbe messo in atto irregolarità ed illeciti nell'assegnazione delle invalidità civili, e Marco Di Domizio. Le condanne sono rispettivamente di 10 mesi e 8 mesi.

Alderighi, Di Domenico e Nubile, assieme a Del Pizzo, sono stati prosciolti per alcuni capi d'accusa. Prosciolti completamente Rocco Cutarella e Giuseppe Di Gianni.

Il processo prenderà il via il 5 ottobre.

Secondo l'accusa, lo ricordiamo, nel distretto di Scafa sarebbero stati adottati comportamenti reiterati di tipo clientelare, con l'utilizzo della cosa pubblica per fini e scopi privati. Fra le accuse contestate, anche alcuni casi di assenteismo, con cartellini timbrati in modo fraudolento per coprire alcuni comportamenti. Si parla di un dipendente che avrebbe eseguito lavori a casa del direttore durante l'orario di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Asl Scafa: 12 rinvii a giudizio e 2 condanne

IlPescara è in caricamento