Cronaca

Inchiesta appalto Asl, Mattucci rimosso dalla presidenza della cooperativa sociale "La rondine"

Il presidente dell'associazione è uno dei tre indagati arrestati dalla guardia di finanza per presunta corruzione in un appalto della Asl di Pescara

Il presidente della cooperativa sociale "La rondine" Domenico Mattucci, è stato rimosso dall'incarico e al suo posto ora c'è Alberto Giuliani. La cooperativa da lavoro a 650 dipendenti in tutto Abruzzo e anche fuori regione, e Mattucci è stato rimosso a seguito dell'arresto nell'ambito dell'inchiesta della guardia di finanza di Pescara per la presunta corruzione per un appalto Asl che ha portato in carcere anche la coordinatrice della stessa cooperativa e Sabatino Trotta, dirigente del dipartimento di salute mentale della Asl di Pescara poi suicidatosi in carcere. A tutti vengono contestati i reati di corruzione, istigazione alla corruzione, turbata libertà degli incanti.

I lavoratori della cooperativa si dicono scioccati ma anche preoccupati per il loro futuro. Il consorzio Sgs di Lanciano che raggruppa 32 cooperative fra cui "La rondine" ha inviato un documento al sostituto procuratore di Pescara Anna Rita Mantini; al direttore generale Asl Pescara Vincenzo Ciamponi; al  direttore sanitario Antonio Caponetti; al direttore amministrativo Vero Michitelli e al dirigente bandi e avvisi Ufficio Gare Vilma Rosa. Il presidente della Sgs Giuseppe  Zinni, precisa che il Consorzio non è coinvolto nella vicenda tangenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta appalto Asl, Mattucci rimosso dalla presidenza della cooperativa sociale "La rondine"

IlPescara è in caricamento