A San Silvestro e Colle Renazzo si fa la conta dei danni e si indaga sulle cause del rogo [FOTO]

Per fortuna nessuna persona è rimasta ferita ma due cani, due esemplari di pastore abruzzese, sono morti carbonizzati e un qualche abitazione ha riportato danni

Nella zona di San Silvestro e Colle Renazzo a Pescara è il momento della conta dei danni dopo il pauroso incendio divampato domenica scorsa che ha divorato oltre 30 ettari di vegetazione nel giro di poche ore. 
Per fortuna nessuna persona è rimasta ferita ma due cani, due esemplari di pastore abruzzese, sono morti carbonizzati e un qualche abitazione ha riportato danni.

Come fa sapere l'assessore comunale Eugenio Seccia, questa mattina, mercoledì 2 settembre, è stato eseguito un nuovo sopralluogo con successiva visita nel Comando provinciale dei vigili del fuoco «per specificare meglio situazioni post incendio». 

«Intanto proviamo a ripartire e il Comune di Pescara già da domani metterà in campo i primi interventi per cancellare parte dei segni del disastro», fa sapere Seccia. Si indaga anche sulle cause del rogo partito dalla zona di strada Vallelunga e poi salito verso la parte alta della collina alimentato dal forte vento di Scirocco. Delle indagini si occupano i carabinieri forestali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Tragedia nel Pescarese, pensionato rimasto vedovo si toglie la vita

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento