Identificato e denunciato l'autore del rogo a Città Sant'Angelo [FOTO]

È un allevatore di 40 anni, colpevole di incendio boschivo e combustione illecita di rifiuti. L'imputato ora rischia una severa condanna, superiore anche a 5 anni di reclusione. Sequestrati, inoltre, un innesco e un cumulo di rifiuti bruciati

I carabinieri forestali di Pescara sono riusciti a identificare l'autore del rogo che si è sviluppato ieri in contrada Colle di Sale-Surricchio a Città Sant'Angelo. La persona denunciata alla procura per incendio boschivo colposo e combustione illecita di rifiuti è un allevatore di 40 anni, proprietario del rudere.

“L'indagato - riferisce il comandante Giancarlo D'Amato - rischia ora da uno a cinque anni di reclusione per l’incendio boschivo colposo, aumentabili se vi siano dei danni ad aree protette, e da due a cinque anni per la combustione illecita dei rifiuti”.

La tecnica utilizzata dai militari per rintracciare il responsabile è stata quella del "metodo delle evidenze fisiche", attraverso un'analisi degli elementi combusti per risalire al punto di origine del rogo. Dopo la ricognizione del territorio interessato e grazie anche alle testimonianze raccolte dai residenti della zona, i forestali sono risaliti a un edificio rurale dove venivano custoditi cavalli e altri equini.

Lì hanno trovato le prove dell'innesco, costituite da un cumulo di letame secco, pezzi di alluminio e materiale plastico completamente bruciati. Tra le ceneri vi era anche un barattolo di latta con all'interno ancora del materiale cartaceo andato a fuoco, usato probabilmente per l'accensione. Il vento e il caldo hanno poi fatto il resto, propagando le fiamme per diversi ettari. I carabinieri hanno sequestrato sia l'innesco sia il cumulo di rifiuti bruciati.

Rifiuti bruciati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Tragedia nel Pescarese, pensionato rimasto vedovo si toglie la vita

Torna su
IlPescara è in caricamento