Incendio a Picciano, la causa un corto circuito

Non è stato di origine dolosa l'incendio che ha distrutto il capannone di lavorazione plastica a Picciano, in provincia di Pescara. Lo hanno stabilito i carabinieri dopo le prime indagini sul posto

Un corto circuito ha distrutto il capannone che ieri notte a Picciano è andato a fuoco. Lo hanno stabilito le indagini svolte dai carabinieri di Montesilvano dopo aver ricevuto la relazione dai Vigili del Fuoco.

Lo stabilimento di lavorazione plastica e gomma è andato quasi completamente distrutto. Il rogo è partito da una pressa ma ha poi interessato i vetri, gli infissi e gran parte degli altri macchinari.

Non ci sono stati feriti, ma ci sono volute diverse ore per domare le fiamme.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio a Villa Serena: i due pazienti sono morti carbonizzati

  • Cronaca

    Conclusa l'inchiesta sulle mense scolastiche, 8 indagati per i bambini intossicati

  • Cronaca

    «Ho subìto un agguato a Pescara dall'aggressore mostrato da "Chi l'ha visto"», il racconto di una ragazza

  • Attualità

    L’Athenaeum Tour fa tappa alla Facoltà di Architettura di Pescara

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pescara, uomo precipita dal quarto piano [FOTO]

  • Incendio a Villa Serena, morti due pazienti

  • Pescara, uomo trovato morto in casa

  • Centro per l’impiego di Pescara e provincia: indirizzi e orari

  • Si schianta contro un muro con l'auto, grave 52enne

  • «Ho subìto un agguato a Pescara dall'aggressore mostrato da "Chi l'ha visto"», il racconto di una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento