menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio in Piazza Sacro Cuore, gravi danni alla pavimentazione

Martedì intorno alle ore 00.30, a causa di alcuni atti vandalici, si è propagato un pericoloso incendio che ha danneggiato seriamente alcune strutture di Piazza Sacro Cuore. Solo il pronto intervento dei Vigili del Fuoco ha sedato i roghi.

Quattro isole ecologiche carbonizzate, dieci cassonetti distrutti, gravi danni alla pavimentazione di piazza Sacro Cuore, i vetri del portone di un palazzo andati in frantumi e un lampione della pubblica illuminazione bruciato. E' questo il bilancio di un incendio scaturito da alcuni atti vandalici.

Senza il pronto intervento dei Vigili del Fuoco la situazione poteva ulteriormente degenerare. Un palazzo, situato vicino alla storica piazza pescarese, è stato per molti minuti seriamente minacciato dalle fiamme. "Si tratta di un episodio di una gravità inaudita e soprattutto assolutamente inatteso - ha detto l'assessore all'Ambiente del Comune di Pescara Isabella Del Trecco che ha tracciato un bilancio del rogo verificatosi la notte scorsa a Pescara - visto che non avevamo avuto alcuna avvisaglia nei giorni scorsi".

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, dei vandali hanno appiccato il fuoco alle 4 isole ecologiche situate in piazza Sacro Cuore, due attaccate l'una all'altra e dislocate sul lato monte della piazza, due staccate e situate la prima dinanzi alla chiesa del Sacro Cuore, la seconda in corrispondenza della libreria Feltrinelli. Dalle prime verifiche effettuate per appiccare il fuoco non sarebbero stati utilizzati benzina o altri liquidi infiammabili.

Due isole in legno sono state completamente carbonizzate con i cassonetti all'interno e con la distruzione anche delle fioriere che le circondavano. In questo caso le fiamme hanno anche danneggiato l'insegna di un esercizio commerciale. Le fiamme hanno raggiunto anche il portone del palazzo situato sul lato nord della piazza, provocando l'esplosione dei vetri, sino alle finestre del vano scala del primo piano, e hanno distrutto anche un lampione della pubblica illuminazione.

Altre due isole hanno conservato lo scheletro bruciacchiato del legno, ma anche in questo caso i bidoni portarifiuti si sono letteralmente liquefatti. Sul posto sono subito intervenute le squadre dei vigili del fuoco, allertate dai residenti della zona terrorizzati dall'esplosione dei vetri del fabbricato.

I vigili hanno contenuto le fiamme, evitando che potessero espandersi nella zona dove c'è una macchia di verde con panchine, alberi e cespugli, e auto parcheggiate.

"Questa mattina la Attiva - ha proseguito la Del Trecco - ha iniziato l'opera di pulizia dell'area con l'utilizzo di prodotti speciali per eliminare le bruciature e anche la plastica, rimuovendo i bulloni che tenevano inchiodate a terra le isole ecologiche, ed entro stasera dovremo sostituire almeno i cassonetti carbonizzati con nuovi contenitori a servizio dei residenti e degli operatori commerciali della zona.


Resta l'amarezza per i danni procurati da un grave atto vandalico che avrebbe anche potuto avere conseguenze ben più devastanti. Ora chiederemo l'immediata acquisizione dei filmati delle telecamere posizionate nella zona per consentire alle Forze dell'Ordine di individuare nel modo più rapido possibile i colpevoli, vandali senza scrupoli che andranno puniti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento