Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Impianto biomasse Pescara, primo incontro del Comune

Il Comune ha aperto un tavolo di confronto e di approfondimento del progetto riguardante la realizzazione di una centrale di Biomasse a Pescara da parte della Fater

Il Comune ha aperto un tavolo di confronto e di approfondimento del progetto riguardante la realizzazione di una centrale di Biomasse a Pescara da parte della Fater.

I presidenti delle Commissioni Lavori Pubblici e Ambiente Foschi e Lerri hanno fatto il punto sul primo incontro grazie al quale sono stati approfonditi i primi temi riguardanti l'impianto, dopo le polemiche ed i dubbi sollevati da alcuni cittadini e dalle Associazioni Ambientaliste in merito al possibile aumento delle polveri sottili in città.

In base ai dati portati in commissione dalla stessa Fater, è emerso come l'azineda abbia contribuito negli ultimi anni a diminuire il consumo di metano dell'energia elettrica e dei rifiuti, con i dati che mostrano come l'impianto di biomasse non determinerà emissioni aggiuntive nell'aria di polveri sottili e CO2.

"Il quadro delle emissioni delle polveri è chiaro: attualmente lo stabilimento è autorizzato a emettere polveri sino a un tetto massimo di 24,9 chilogrammi a ora; con l’impianto di cogenerazione l’autorizzazione scenderà a 21,3 chilogrammi a ora, dunque con una riduzione delle emissioni del 15 per cento. " hanno aggiunto Lerri e Foschi, ricordando come l'impianto sia stato autorizzato dalla precedente giunta di centrosinistra e poi di nuovo dalla giunta Mascia.

"Il Tavolo ovviamente resterà aperto e già per la prossima settimana convocheremo parte di quegli Enti e responsabili che hanno autorizzato l’impianto per avere chiarimenti specifici circa le eventuali emissioni di polveri sottili nell’aria”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto biomasse Pescara, primo incontro del Comune

IlPescara è in caricamento