menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Illegal Work 2: scoperti 100 lavoratori in nero

La Guardia di Finanza torna in azione per quanto riguarda i controlli sul lavoro nero. Con l'operazione "Illegal Work 2", sono stati scoperti più di 10 lavoratori irregolari in Abruzzo

La Guardia di Finanza abruzzese torna in azione per quanto riguarda il contrasto al lavoro nero ed i controlli per la sicurezza sul lavoro.

Con l'operazione "Illegal Work 2", infatti, le fiamme gialle abruzzesi sono tornate in azione su tutto il territorio regionale: controlli in tutte le province nei quali sono stati impegnati gli uomini dei Comandi Provinciali e del Reparto Aeronavale di Pescara. Sessantotto pattuglie in tutto e 160 militari hanno effettuato circa 300 controlli nel settore della ristorazione, agricoltura, edilizia, tessile e del turismo.

L'attività è stata coordinata dal Comando Regionale.

Sono 102 i lavoratori impiegati in modo irregolare, di cui 28 completamente in nero. Accertate numerose violazioni di tipo fiscale.

Da segnalare il caso di un laboratorio gestito da cinesi ad Alba Adriatica, dove 2 extracomunitari erano privi di qualsiasi documento per il soggiorno in Italia. Hanno anche fornito false generalità, ma saranno comunque espulsi dal territorio italiano. Denunciata la proprietaria dell'immobile ed il titolare della ditta.

L'operazione segue la prima fase avvenuta a fine agosto, quando nel corso di "Illegal Work" furono trovati 192 lavoratori irregolari e 6 imprenditori evasori.

Dall'inizio dell'anno la Guardia di Finanza ha scoperto, in Abruzzo, 550 lavoratori irregolari, di cui ben 375 in nero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento