Il Wwf dice no alla discarica di Caparrone a Collecorvino

Il Wwf ha espresso parere negativo riguardo la possibilità di realizzare una discarica di rifiuti speciali a Caparrone, una frazione di Collecorvino. "Nella zona ci sono aziende vinicole di grande pregio che vanno assolutamente tutelate"

Dopo le proteste da parte dei residenti e dello stesso sindaco di Collecorvino, ora arriva anche il parere negativo del Wwf in merito alla possibile realizzazione di una discarica di rifuti speciali nella frazione di Caparrone.

Per l'associazione ambientalista, il sito scelto per la discarica è collocato in una zona dove sono presenti diverse aziende agricole, soprattutto vinicole, di altissimo valore e pregio, che producono vini di qualità.

Per questo, la presenza della discarica, oltre a possibili danni ambientali diretti, causerebbe anche un danno d'immagine notevole. Il patrimonio agricolo dell'area quindi va assolutamente tutelato secondo il Wwf.

I residenti della zona intanto annunciano manifestazioni e proteste serrate nelle prossime settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

Torna su
IlPescara è in caricamento