menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I rifiuti del teramano saranno smaltiti per altri 6 mesi a Pescara

Il consorzio "Ambiente" ha rinnovato questa mattina l'accordo per ospitare e smaltire i rifiuti del teramano per altri 6 mesi, nell'impanto di Colle Cese. La firma del contratto è avvenuta nel palazzo della Provincia

I rifiuti del teramano saranno dirottati per altri sei mesi a Pescara. Il consorzio "Ambiente", del quale sono soci molti Comuni pescaresi, ha accettato l'accordo che prevede di continuare con lo smaltimento all'interno dell'impianto di Colle Cese.

La firma è arrivata questa mattina nel palazzo della Provincia, alla presenza dei rappresentanti del consorzio e del neo presidente della Provincia Guerino Testa.

L'accordo soddisfa i comuni del pescarese, che chiedono però una programmazione seria e concreta per il futuro. Nel 2011, infatti, l'impianto di Colle Cese sarà chiuso, e quindi occorre trovare soluzioni alternative valide nel minor tempo possibile.

Per questo, si sono rivolti direttamente all'assessore all'ambiente Daniela Stati. Il Presidente di Ambiente Sfamurri chiede un sostegno e la collaborazione della Giunta provinciale per la realizzazione del nuovo impianto nei pressi di Loreto Aprutino, ed il recupero dell'attuale impianto di Colle Cese.

Il problema concreto, quindi, non sembra quello dei rifuti teramani, per i quali comunque le amministrazioni locali di Teramo dovranno trovare una soluzione insieme ai consorzi MO.TE e TE.AM, ma quello del futuro degli impianti e dello smaltimento per il pescarese.

Inoltre, Ambiente punta all'accorpamento degli attuali quattordici consorzi a solamente quattro Ato.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento