Cronaca Centro / Piazza della Rinascita

Calice Toyo Ito: Pescarabruzzo, "Non l'abbiamo finanziato noi"

La Fondazione prende le distanze dall'opera di Toyo Ito e precisa: "Noi seguiamo in maniera puntuale tutti gli interventi che vengono attuati sul territorio". Intanto Pescara Capoluogo propone di sostituire il Calice con una statua a D'Annunzio

La Fondazione Pescarabruzzo prende le distanze dall'opera di Toyo Ito e in una nota, a firma del presidente Nicola Mattoscio, dice a chiare lettere: "Il Calice non l'abbiamo finanziato noi". La Fondazione chiarisce anche di non aver "avuto alcun ruolo nel suo iter progettuale e realizzativo".

La precisazioni di Mattoscio si sono rese necessarie a seguito di alcune informazioni errate riportate dalla stampa locale (e non solo), secondo cui la Fondazione Pescarabruzzo sarebbe la "finanziatrice di questa sfortunata opera della città". Tutto falso, e Mattoscio smentisce categoricamente queste notizie, ricordando invece quali sono i progetti che vanno attribuiti alla sua Fondazione: "Il Ponte del mare, fiore all'occhiello di Pescara, e il restauro del gioiello artistico di San Clemente a Casauria. Entrambi conclusi in maniera eccellente in tempi record".

Mattoscio lancia anche una piccola frecciata a chi ha 'sponsorizzato' il Calice, aggiungendo: "E' buona prassi del nostro management seguire tutti gli interventi che vengono attuati sul territorio da parte della Fondazione, in maniera puntuale fin dalla fase ideativa, controllandone con dovizia la realizzazione e vigilandone tutte le fasi, fino alla conclusione delle opere". Segno che, evidentemente, chi si è occupato di finanziare la realizzazione del Calice non ha avuto la stessa accortezza.

Intanto Roberto Santuccione, leader del movimento Pescara Capoluogo d'Abruzzo, è tornato sulla proposta di sostituire il Calice dell'architetto giapponese "con una bella statua dedicata a Gabriele D'Annunzio; oggi che la discutibile opera giapponese ha finalmente lasciato la piazza simbolo della città, sarebbe davvero ora di prendere in considerazione la nostra proposta. Se gli attuali (s)governanti cittadini non lo faranno, la statua al Vate la faremo realizzare noi da artisti locali, visto che non mancano e sono anche di alto livello".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calice Toyo Ito: Pescarabruzzo, "Non l'abbiamo finanziato noi"

IlPescara è in caricamento