Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Il 2019 della Guardia Costiera: 8 tonnellate di pesce sequestrato, 750.000 euro di sanzioni

Le attività rientrano in un’operazione di carattere nazionale denominata “Mercato Globale” e promossa dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto sotto l’egida del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

Il 2019 della Guardia Costiera di Abruzzo e Molise si chiude con un bilancio importante: 8 tonnellate di pesce sequestrato e ben 750.000 euro di sanzioni elevate durante tutto l'anno.

Le attività rientrano in un’operazione di carattere nazionale denominata “Mercato Globale” e promossa dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto sotto l’egida del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

In azione oltre 100 militari dei Compartimenti marittimi di Pescara, Ortona e Termoli, con l’ausilio degli uffici circondariali marittimi di Vasto e Giulianova, sotto il coordinamento costante del Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Pescara.

Questi i dati:

  • 5.300 controlli ispettivi e documentali
  • oltre 400 sanzioni amministrative
  • 280 sequestri
  • 8 tonnellate di prodotto ittico sequestrato 
  • circa 750.00 euro di sanzioni elevate

Durante queste festività sono stati effettuati 700 controlli, elevate 80 sanzioni tra amministrative e penali, per un importo totale pari a circa 120.000 euro, con 50 sequestri amministrativi. Ritirati inoltre dal commercio circa 1.300 kg di prodotto ittico che poteva costituire un pericolo per gli acquirenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 2019 della Guardia Costiera: 8 tonnellate di pesce sequestrato, 750.000 euro di sanzioni

IlPescara è in caricamento