rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Il gruppo di preghiera ecumenica Pescara si schiera contro il razzismo

La presa di posizione: "Sentiamo il bisogno di riaffermare la nostra fede cristiana: chiunque riconosca Gesù Cristo come Signore e Salvatore è chiamato a una fede viva di accoglienza, tolleranza, accettazione della diversità, dignità umana, libertà e responsabilità

Il gruppo di preghiera ecumenica a Pescara, che dal 2009 si incontra mensilmente e a cui partecipano credenti di vari confessioni cristiani, fra cui avventisti, cattolici romani e metodisti, nel suo ultimo incontro ha parlato di razzismo.

"Intorno a noi - afferma il gruppo in una nota - avvertiamo un clima di crescente ostilità, se non di aperto odio, verso il nostro prossimo, vicino o lontano che sia: migranti, rifugiati, rom, sinti e camminanti... Di fronte a questa situazione sentiamo il bisogno di riaffermare la nostra fede cristiana: chiunque riconosca Gesù Cristo come Signore e Salvatore è chiamato a una fede viva di accoglienza, tolleranza, accettazione della diversità, dignità umana, libertà e responsabilità".

A tale proposito il gruppo di preghiera ecumenica a Pescara ricorda le parole di Gesù, che dice: “Sono venuto affinché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza” (Giovanni 10:10).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gruppo di preghiera ecumenica Pescara si schiera contro il razzismo

IlPescara è in caricamento