menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ground Zero: chiuse le indagini, Venturoni verso l'archiviazione

Il Pm Varone ha concluso le indagini riguardanti l'inchiesta "Ground Zero" su presunti episodi di corruzione negli appalti post terremoto a L'Aquila. Italo Mileti e Claudio D'Alesio sono accusati di corruzione e millantato credito. Archiviazione invece per l'assessore Venturoni, per Marzetti, Tessitore e Venturi

Il Pm di Pescara Gennaro Varone ha concluso le indagini riguardanti l'inchiesta " Ground Zero ", su presunti episodi di corruzione negli appalti per la ricostruzione a L'Aquila, in particolare per la realizzazione della nuova sede Asl.

Sono cinque le persone indagate per le quali è stato chiesto il rinvio a giudizio: si tratta di Italo Mileti , ex assessore regionale di Forza Italia. l'ex amministratore delegato della Fira Servizi Claudio D'Alesio, l'avvocato Giuseppe Cichella, il funzionario regionale Enzo Mancinelli e Francesco Pirocchi.

Per loro, l'accusa è di concorso in corruzione, per Mileti e D'Alesio anche di millantato credito. Il 23 novembre proprio a seguito di queste accuse, furono arrestati.

Stralciata e verso l'archiviazione invece la posizione di Lanfranco Venturoni, assessore regionale alla sanità, che fin da subito si era dichiarato estraneo ai fatti.

In archiviazione anche la posizione di Marzetti, Tessitore e Venturi.

Gli accusati avrebbero promesso a Mancinelli, in cambio di alcuni atti contrari ai doveri d'ufficio, l'assunzione per un anno della figlia nello studio legale di Cichella. Mancinelli avrebbe favorito la società di Pirocchi nell'assegnazione delle attività di borkeraggio per l'Asl de L'Aquila, escludendo una società concorrente.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento