menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giubileo straordinario della Misericordia, tre eventi in diocesi

Tre i luoghi scelti: la cattedrale di San Cetteo, il santuario diocesano del Beato Nunzio Sulprizio in Pescosansonesco e la Cittadella dell’accoglienza di via Alento

«Una porta della misericordia, dove chiunque entrerà potrà sperimentare l’amore di Dio che consola, che perdona e dona Speranza».

Si affida alla Misericordiae Vultus monsignor Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne, per presentare gli appuntamenti locali di apertura del Giubileo straordinario della Misericordia che sarà inaugurato solennemente dal Papa Francesco l’8 dicembre e che coinvolgerà le Chiese particolari, con l’apertura di una porta santa, dalla terza domenica di Avvento.

Tre i luoghi di grazia scelti nell’arcidiocesi di Pescara-Penne: la cattedrale di San Cetteo, il santuario diocesano del Beato Nunzio Sulprizio in Pescosansonesco e anche il luogo “simbolico” della Cittadella dell’accoglienza di via Alento «per tenere più forte lo sguardo sulla misericordia – cita ancora la Misericordiae Vultus Monsignor Valentinetti – e per diventare noi stessi segno efficace dell’agire del Padre».

Si inizierà con la celebrazione eucaristica di sabato 12 dicembre, alle 9.30, presso la parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata in Pescara, a cui seguirà la processione per l’apertura della Porta santa presso la Cittadella dell’accoglienza di via Alento intitolata a “Giovanni Paolo.

Seguiranno, domenica 13 dicembre, l’apertura della Porta santa e la celebrazione eucaristica presso il Santuario diocesano del Beato Nunzio Sulprizio in Pescosansonesco, alle 11 e la processione dalla parrocchia Spirito Santo in Pescara alla cattedrale di San Cetteo con ritrovo alle 17,30.

In cattedrale verrà aperta la Porta santa e celebrata messa. Per vivere comunitariamente questo evento saranno soppresse, in tutte le parrocchie della diocesi, le messe vespertine del giorno.

«Quello che stiamo vivendo – conclude monsignor Valentinetti – è, certamente, un momento storico di particolare emergenza: i terribili attentati di Parigi e altre parti del mondo non possono e non devono far prevalere in noi la paura, rendono il Giubileo ancora più necessario e ci chiedono di viverlo con coraggio e slancio spirituale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

  • Attualità

    VIDEO | Contagi in calo, Marsilio: "La provincia di Pescara è quasi zona bianca"

  • Sport

    Atletica, nel weekend allo stadio il 1° meeting 'Città di Pescara'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento