Coltivavano canapa in un terreno incolto di Collecorvino, in carcere una coppia di giovani

I due ragazzi, 23 e 19 anni, sono stati colti sul fatto questa mattina all'alba dai Carabinieri della locale stazione mentre stavano innaffiando la piantagione illegale. Lui è stato condotto nel penitenziario di Vasto, lei in quello di Teramo

Vita dura per gli assuntori e gli spacciatori di Montesilvano e dintorni. Dopo le ultime operazioni antidroga compiute dalla compagnia dei carabinieri, questa volta i militari dell'Arma, coordinati dal luogotenente Giovanni Deidda della stazione di Collecorvino, hanno beccato in flagranza di reato due giovanissimi del posto, intenti a coltivare canapa indiana in un terreno incolto.

Già da qualche tempo i due erano sotto stretta sorveglianza. Spesso si dirigevano a bordo di una piccola autovettura tra le sterpaglie, per poi dirigersi a piedi nella fitta vegetazione. Questa mattina, all'alba, l'appostamento ha portato all'arresto di R.F.L., 23 anni, e D.A.C., 19 anni entrambi del posto, sorpresi mentre stavano innaffiando 31 piante di cannabis, altre circa 180 centimetri.

La coppia è stata condotta in carcere per concorso nella coltivazione di marijuana ai fini di spaccio.  Lui nella casa circondariale di Vasto, lei nel penitenziario di Teramo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Cerca casa in affitto a Pescara e dintorni ma le viene chiesto se sia italiana, caso di discriminazione accaduto a una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento