rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Pugni a un giovane e malleolo rotto per un poliziotto intervenuto in soccorso, arrestato uomo dopo aggressione a Pescara

Gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti in via De Gasperi all'altezza di via Rieti, nei pressi del distretto sanitario, allo scopo di soccorrere un giovane che stava subendo un'aggressione

Un uomo è stato tratto in arresto a Pescara dalla polizia nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 26 luglio.
Gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti in via De Gasperi all'altezza di via Rieti, nei pressi del distretto sanitario, allo scopo di soccorrere un giovane che stava subendo un'aggressione.

L'aggressore, poi identificato per G.E., un cittadino di 33 anni di nazionalità nigeriana, stava colpendo un ragazzo italiano con pugni al volto.

I poliziotti hanno immediatamente bloccato il 33enne, il quale, improvvisamente, ha aggredito anche gli agenti con calci e pugni prima di essere ammanettato e assicurato all’interno del veicolo di servizio. Purtroppo uno dei due agenti ha riportato lesioni personali (traumi alla caviglia e ginocchio e frattura del malleolo refertata come guaribile in 30 giorni, salvo complicazioni).

Il nigeriano è stato pertanto tratto in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e posto a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del giudizio direttissimo. Dalle prime ricostruzioni il pestaggio ai danni del giovane italiano sarebbe scaturito da futili motivi attinenti la circolazione stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni a un giovane e malleolo rotto per un poliziotto intervenuto in soccorso, arrestato uomo dopo aggressione a Pescara

IlPescara è in caricamento