Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Trovato in una pozza di sangue al Ferro di Cavallo, prende corpo la pista dell'omicidio

Quando sono arrivati i sanitari l'uomo era ancora in vita, ma è spirato una volta giunto al "Santo Spirito". L'ipotesi prevalente è quella di un pestaggio, poiché le lesioni sul suo corpo sono compatibili con quelle di una violenta aggressione

Importanti aggiornamenti sul giovane che nella tarda mattinata di oggi, 1° gennaio, è stato trovato in una pozza di sangue al Ferro di Cavallo, più precisamente su un pianerottolo del civico 171 di via Tavo, morendo poco dopo il trasporto in ospedale. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, starebbe prendendo corpo la pista dell'omicidio. Sul fatto indaga la polizia, recatasi oggi sul posto insieme ai carabinieri e ai vigili del fuoco, con i quali sono stati ispezionati due appartamenti. Da Ancona è arrivato anche il nucleo specializzato della polizia scientifica.

Si sta cercando il killer del ragazzo a Rancitelli, perché sembra che ci siano già alcuni sospetti su chi possa essere stato a commettere questo efferato gesto. Nello specifico, potrebbe trattarsi di un uomo che abita nella zona. La vittima, rinvenuta senza documenti addosso, sarebbe di Penne e dovrebbe avere circa 35 anni; tuttavia è ancora in corso la sua identificazione.

Quando sono arrivati i sanitari l'uomo era ancora in vita, ma è spirato una volta giunto al "Santo Spirito": troppo gravi le ferite riportate. L'ipotesi prevalente è quella di un pestaggio, poiché le lesioni sul suo corpo sono compatibili con quelle di una violenta aggressione. Il pm che si occupando del caso è Paolo Pompa.

Uomo trovato morto al Ferro di Cavallo 1 gennaio 2020

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato in una pozza di sangue al Ferro di Cavallo, prende corpo la pista dell'omicidio

IlPescara è in caricamento