menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredisce i genitori e ruba l'argenteria in casa, arrestato per maltrattamenti in famiglia

Si tratta di un 29enne che è stato ammanettato dalla polizia. Il giovane minacciava da mesi i genitori per ottenere denaro, ma ora l'incubo è finito

Al culmine di una discussione ha mandato in frantumi tutto ciò che in quel momento gli capitava sotto mano, compresi i mobili e le suppellettili, per poi impossessarsi dell’argenteria e uscire di casa. Il fatto è avvenuto in un'abitazione del centro di Pescara e il responsabile del fatto, un 29enne, è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Il giovane, infatti, minacciava da mesi i genitori per ottenere denaro con cui acquistare la cocaina.

Ma l’altro pomeriggio l’ennesima lite con il padre e la madre, condita dalle minacce e dalla richiesta di soldi, ha posto fine all'incubo: alle Volanti intervenute sul posto, i genitori del ragazzo hanno riferito che poco prima li aveva aggrediti pretendendo mille euro. Al loro rifiuto, il figlio ha sfogato la propria rabbia contro gli oggetti presenti nell'appartamento prima di andare via.

Gli agenti lo hanno rintracciato in pochissimo tempo e, in considerazione dei diversi interventi già effettuati dalle forze dell’ordine negli ultimi mesi e di una segnalazione da parte dei condomini che vivono nello stesso stabile, lo hanno ammanettato. Il pm di turno lo ha posto ai domiciliari in un luogo diverso dalla casa di famiglia, in attesa delle decisioni del tribunale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento